Amiche Scrappers

giovedì 14 dicembre 2017

Guest Designer: Giada Rigamonti

Buongiorno a tutti!
Siamo all'appuntamento mensile con
la Guest Designer!

Questo mese ci fa compagnia una 
Cardmaker favolosa:
Giada Rigamonti

Il suo stile è inconfondibile
un clean and simple
che lascia sempre a bocca aperta!

Ma non voglio dilungarmi oltre, lascio a lei
la parola!

Buongiorno a tutti!

Mi chiamo Giada e sono felicissima di essere qui.

Quando Debora, che io considero la mia primissima fan,
mi ha chiesto di fare da Guest Designer 
per "Scrappiamo Insieme"... 
ho detto di sì senza neanche
controllare l'agenda. 

Grazie Debora per avermi dato questa opportunità 
- senza dimenticare tutte le altre
ragazze del team.

Come sono nella vita?

Le stelle la sanno lunga: Sagittario ascendente Vergine. 

Il che vuol dire che sono un
segno di fuoco, istintivo e creativo, 
intrappolato in una mente razionale 
e metodica - che sta cercando il
modo di spiccare il volo.

Tornando al motivo per cui sono qui, 
sono una cardmaker a tempo perso da
diversi anni.

Se mi dovessi "etichettare", 
direi che mi piacciono le card 
semplici e pulite, prediligendo 
scenette con animali da colorare.

Mi affascinano anche le card interattive, 
ed è proprio questo il tipo di progetto 
che vi presento oggi. 

Tutto parte dal set di fustelle Lawn Fawn 
per creare una Slider Magic card. 

Io ho deciso di evitare l'acetato,
creando un'alternativa pur sempre "magica", 
che mi permette di sfruttare 
al meglio alcuni sentiment
piuttosto "ingombranti". 

E se si tira la levetta:


La card non è complicata da realizzare, 
dato che il set di fustelle permette 
di ritagliare tutte le parti 
- che poi devono "solo" essere assemblate. 

Occorre, però, avere metodo: 
per facilitare la spiegazione, ho fatto
qualche foto mentre ne realizzavo una nuova versione.


Per prima cosa, ho fustellato tutti gli elementi 
che comporranno la struttura: 
la cornice con il ritaglio centrale, 
il rettangolo bianco su cui stampare il soggetto interno, 
la parte estraibile su cui timbrerò il
sentiment e i binari a "U" 
entro cui si muoverà il meccanismo. 

Visto che tendo ad usare del cartoncino di
una certa grammatura, 
ho optato per una tripla fustellatura 
dei binari, che poi andrò a sovrapporre.


In seguito, ho piegato a metà la cornice 
ed ho embossato in bianco un sentiment 
di ModaScrap, sporcando i
bordi con dell'inchiostro bianco.


Poi ho timbrato il soggetto interno della card 
- il bellissimo Babbo Natale di Impronte d'Autore -
sul rettangolo bianco, colorandolo con i promarkers, 
sfumando i bordi con del Distress Oxide Broken China 
aggiungendo dei fiocchi di neve 
con una penna gel bianca.

A questo punto ho montato il meccanismo-slider, 
nell'ordine: ho inserito la parte estraibile per prima, 
così da averla come riferimento per incollare 
i binari neri a lato. 

Una volta sovrapposte le 3 "U", 
ho inserito e
incollato il rettangolo bianco all'interno 
della nicchia formatasi, sigillando poi il tutto.


A questo punto la card è quasi conclusa: 
ho fustellato uno dei tre topper 
disponibili in bianco, ho scelto una
carta decorativa a tema natalizio 
e ho aggiunto altri fiocchi di neve 
grazie al tris di fustelle My Favorite Things. 

Questa è invece la versione in azzurro, 
che trovo davvero delicata:



Spero che il progetto vi sia piaciuto... 
per qualsiasi domanda, mi trovate anche sul web come 

Intanto ne approfitto per Augurarvi Buone Feste e Buon Natale!

Vi consiglio di seguire Giada
su tutti i suoi canali, è una fonte d'ispirazione
inesauribile!

Vi aspettiamo il mese prossimo
con un altro favoloso appuntamento con una nuova
Guest Designer!









lunedì 11 dicembre 2017

Vi auguro di avere tempo


Ciao scrapperine..
Oggi tocca a me… che emozione…

Prima Kushi … la preparazione… lo studio …ha raccontato la teoria del December daily (post)
Poi è arrivata Claudia.. lei è l’esperienza.. la saggezza… ha mostrato i vari December daily creati negli anni.. (post)
Poi Elena che ha uno stile che adoro (post)

E oggi tocca a me raccontare un po’ come ho vissuto il mio primo December Daily…



Devo dire che dicembre è un periodo difficile per me. Forse non solo per me. Per vari motivi.

Si fanno i bilanci dell’anno, si fanno i progetti per le feste, si è famiglia.

Ma c’è anche tanta esteriorità, come se illuminare le case a festa potesse nascondere il buio che spesso le riempie.

C’è la corsa al regalo.. una corsa cosi veloce e concitata che se cerchi di incontrare qualcuno in questo periodo… non si può.. troppi impegni. Si rimanda a “dopo le feste”. Ma natale non dovrebbe essere un momento di pace e calma in cui ci si ferma per le cose importanti?


Si cerca di riempire i bambini di regali, la televisione pubblicizza giochi pazzeschi, quando poi le cose che si ricordano di più sono i momenti in cui si è giocato tutti insieme con loro e non il gioco fatto.

Non abbiamo tempo nemmeno per accorgerci che intorno a noi c’è gente che il Natale non lo vivrà con il cuore sereno, perché non ha le possibilità economiche, o non ha più mamma o papà e mancano terribilmente, o non ha potuto avere figli o i figli non li ha con sé perché si è separati o semplicemente una famiglia non c’è più.

Le feste sottolineano tutte queste cose e ci si sente ancora più soli.

Qualcuno sentendomi parlare mi ha detto “Silvia ma tu devi fare pace con il Natale”.

Ma come?

E cosi quest’anno ho pensato…. “cominciamo dal December Daily”.

Sapete perché mi sta piacendo? Perché ho dovuto prestare attenzione ai momenti, ad ogni singolo momento. Perché pensavo che avrei voluto mettere un pensiero della giornata o qualcosa di importante. E come vedrete sul mio progetto non sono le cose grandi .. sono la presenza di un’amica, il sorriso di un figlio, un desiderio espresso.

E’ un po’ come se stessi facendo un percorso.. come se scrappare la mia giornata ed esprimerla in una foto o in un pensiero mi aiutasse a viverla meglio.

Vi consiglio di farlo.. vivendo il December Daily senza stress come meglio preferite, facendo le sezioni a tema come fa Claudia, o scrivendo ogni giorno.. poco importa. Ma vivendo ogni giorno al massimo, con l’intensità di chi sa che ha una sola vita da vivere e che dobbiamo cercare di viverla al meglio. Assaporando le tante cose che abbiamo piuttosto che pensare a quelle che abbiamo perso.

E vi auguro di non correre. Di avere tempo. Per chi vi sta accanto. Per chi ha bisogno di voi.

Anche e soprattutto in queste feste.

Vi auguro di non fare regali costosi ma di regalare presenza.

Che è l’unica cosa che vale la pena di accumulare. Le cose si romperanno, finiranno nei cassetti, dimenticate. Il vostro affetto, la vostra presenza, i vostri abbracci rimarranno.

E’ l’unica cosa che vorrei ricevere per fare del mio Natale un vero momento di gioia.

Un grande grandissimo GRAZIE al mio DT di Scrappiamo Insieme. Casomai non si fosse capito ho trovato molto molto molto di più di quello che immaginavo. Ho trovato affetto, presenza, condivisione.  Ho trovato libertà di essere come sono. Accettazione dei limiti di ciascuna di noi. Ho trovato risate. Tante. 

Grazie! Silvia

Se volete vedere il video dell'album lo trovate qui video December Daily





















giovedì 7 dicembre 2017

I miei album di Natale

Dopo Federica Kushi, che vi ha raccontato qui cos'è un December Daily, come è nato e come è cambiato nel tempo, Elena Cortese ci ha presentato il suo Diario di Natale, che potete vedere qui, pronto per essere riempito di foto e ricordi di quest'anno.
Oggi io vi parlerò, ma soprattutto vi mostrerò tante foto, dei miei album di Natale degli anni passati. Non li chiamo diari, perché non sono mai stata capace di mantenere una cadenza giornaliera nei preparativi, ma nemmeno del racconto delle feste. I miei album non sono dunque veri december daily, perché sono suddivisi in capitoli tematici, anche se c'è continuità fra un capitolo e l'altro, e in più i miei ricordi non finiscono il giorno di Natale, ma includono anche capodanno, il compleanno del mio fidanzato che è il 4 gennaio e le gite che facciamo nel periodo delle feste.
Per le più giovani o per chi si è accostato allo scrapbooking da poco tempo questa carrellata sarà anche un tuffo nella storia dello scrap, che come tutte le espressioni artistiche evolve nel tempo, segue le mode (a volte le anticipa!) e può anche far capire come la pratica possa portare a migliorare sia dal punto di vista manuale sia per quanto riguarda la capacità di progettare.

Il mio primo album di Natale è del 2008: sono partita da un piccolo ring album scalloppato, cui ho aggiunto altre pagine, tagliate a mano nel cartoncino di recupero, il cartone è stato rivestito di carte scrap  in voga in quel momento. Vi mostro una carrellata di immagini








Nel 2010 ho usato un album di grande formato comperato quando ancora non avevo la rilegatrice, ho quindi deciso di usarlo e ovviamente la gestione dalla pagina su un'ampia superficie mi ha dato la possibilità di sbizzarrirmi maggiormente. Mi piace farvi notare l'uso delle letterine dello Scarabeo, ritagliate da un catalogo, usate per comporre i titoli, molto prima che a Tim Holtz venisse in mente di venderle . . .












Nel 2013 sono tornata al mini, seguendo un progetto di un meeting ASI ligure. Le carte di Atilolou comperate a Version Scrap Paris nell'aprile precedente hanno dato un tocco particolare all'album, che potete vedere per intero qui  . . . nel frattempo avevo aperto il blog . . . Qui sotto alcune parti che ritengo significative







Per il mini del 2014, qui trovate tutte le foto, ho seguito il tutorial di un corso online fatto una sera in diretta con Paola Bertella che io considero uno dei miei guru nello scrap, sicuramente la persona con lo stile che più mi ha ispirato all'inizio del mio viaggio in questo mondo (prima o poi vi racconterò perché, cosa mi piaceva di lei e cosa non mi piace di certe tendenze attuali che mi rifiuto di seguire)









L'album del 2015 è in assoluto uno dei miei album preferiti tra tutti quelli che ho fatto e non parlo solo di quelli natalizi. Dopo le pagine piatte dei primi anni e le strutture proposte da altri, finalmente un album interamente progettato da me, di grandi dimensioni (29x28 centimetri e alto 8!) in cui tutto è stato studiato per contenere e mettere in risalto le foto riguardanti ogni particolare evento. Lo potete vedere tutto quanto qui mentre qui sotto pubblico solo qualche immagine presa qua e là.













Nel 2016 di nuovo un mini presentato al meeting ASI Liguria, come sempre rivisitato da me e adattato alle mie esigenze. Qui ci sono tutte le foto e come ho fatto per gli altri metto anche qualche foto di assaggio








Per il Natale 2017 utilizzerò il minialbumo proposto al meeting ASI Piemonte e mi sto sforzando di reperire quotidianamente foto o altro materiale per provare a fare un diario, ma mi riservo di apportare anche lì qualche piccola modifica a mio uso e consumo.

Se con tutte queste foto e questi stimoli non sono riuscita a farvi venire la voglia di conservare i vostri ricordi natalizi comincerò seriamente a preoccuparmi... anche perché questo è il mio primo post per il blog di Scrappiamo Insieme, a parte quello di presentazione... e spero ce ne saranno altri . . .
Buone Feste!
Claudia